Cloud Bread, tutto quello che c’è da sapere sul pane zero carboidrati

Cloud Bread

Avete sentito parlare del famoso pane senza carboidrati meglio conosciuto come Cloud Bread e ne volete sapere di più?

Cloud Bread, il pane ‘nuvola’

Innanzitutto partiamo dalle origini. La ricetta originale del Cloud Bread infatti, è partita dall’America e in breve tempo è diventata popolarissima sui social.

La ricetta base prevede uova – con albumi montati a neve- lievito e formaggio spalmabile tipo ‘philadelphia’.

Come si evince dai tre ingredienti, si tratta di un sostituto del pane molto proteico dove spicca l’assenza di carboidrati.

Il Cloud Bread infatti, nasce essenzialmente come un sostituto del pane adatto agli intolleranti al glutine o a chi,  come ad esempio gli sportivi, necessitano di un alimento molto proteico. Ottimo anche per tutti quelli che seguono un regime alimentare low carb.

Come sappiamo infatti, quando si tratta di ridurre i carboidrati nella nostra dieta – quelli in eccesso rispetto alla quota che deve sempre esserci in base alle propri bisogni nutrizionali beninteso- il pane è il primo ad essere sacrificato insieme ai dolciumi.

Il nome ‘Cloud Bread’ significa letteralmente ‘Pane Nuvola’ e sta ad indicare la leggerezza e sofficità di questo pane, come appunto quello di una nuvola.

Le varianti

Nel corso del tempo, nei vari siti internet dedicati alla cucina e anche sui social, si sono moltiplicate le varianti alla ricetta base con soli tre ingredienti.

Ad esempio, sfruttando il sapore neutro  e la consistenza soffice del Cloud Bread, c’è chi ne ha sviluppato una variante dolce, aggiungendo frutta secca, miele, cannella e cosi via.

C’è chi invece ha sostituito al formaggio spalmabile atri tipi di formaggio o aggiunto ingredienti come olive, pomodorini ecc. In questo caso però, il Cloud Bread perde un po’ la sua vocazione che è essenzialmente quella di un sostituto del pane salutare e leggero.

Si è anche sviluppata una versione ‘light’ sostituendo al formaggio spalmabile yogurt greco.

Il Pane Nuvola Zero

La ricetta più leggera e salutare di tutte però è la versione italiana del Cloud Bread, ad opera della Nuvola Zero. Il Pane Nuvola Zero infatti è la versione del Cloud Bread non solo senza carboidrati e glutine, ma anche senza lattosio e senza lievito!

Pane Nuvola Zero

Un prodotto in grado davvero di soddisfare tutte le esigenze, dagli intolleranti al glutine a quelli intolleranti al lattosio. Da chi segue una dieta low carb a chi vuole un prodotto leggero privo di lievito.

Il tutto senza rinunciare al gusto. Il Pane Nuvola Zero infatti, è ottimo se scaldato al forno o grigliato in versione bruschetta.

Può accompagnare qualunque pietanza ma anche essere la base di un ottimo spuntino o antipasto se farcito con verdure -grigliate o saltate in padella- o altri ingredienti leggeri.

Inoltre ha tutta la praticità di un pane confezionato che potrete portare anche a lavoro per uno spuntino sano e leggero.

Inoltre, esiste anche la versione adatta ad essere riempita con gli hamburger o i wurstel.

Tra l’altro  la  Nuvola Zero ha pensato a un’intera gamma di prodotti adatti a soddisfare qualunque esigenza, anche nei momenti speciali. Ci sono infatti anche gli snack tipo patatine, i pancake, i muffin e la pizza.Tutti rigorosamente con zero carboidrati, zero lattosio, zero pensieri e massimo gusto!

 

Vota Questo Articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *