Quanto guadagna un quadro in metalmeccanica


Chi conosce la metalmeccanica sa benissimo che nella sfera lavorativa, esiste una suddivisione tra mansioni (ce ne sono almeno una decina!). Una di queste riguarda sicuramente i quadri che rappresentano la categoria più ampia, composta da operai, impiegati e tutti coloro che hanno una funzione subordinata.

Quanto guadagna un quadro in metalmeccanica?
In termini di cifre, ci sono stati alcuni cambiamenti come conseguenza di diversi decreti legge. Ad esempio, secondo l’articolo 2 della legge  n. 190/1985 “La legge impone al datore di lavoro l’obbligo di assicurare i quadri contro il rischio di responsabilità civile verso i terzi conseguente alla colpa nello svolgimento delle proprie mansioni”. Stando a delle disponibilità giuridiche si ha modo di ottenere la qualifica di “quadro”.

Chi diventa tale, percepisce attualmente uno stipendio annuo lordo di 53,914 euro, praticamente più della metà rispetto ai dirigenti.
Secondo il CCNL Metalmeccanica Industria, i quadri sono dei “lavoratori che svolgono con carattere di continuità, con un grado elevato di capacità gestionale, organizzativa, professionale, funzioni organizzativamente articolate di rilevante importanza e responsabilità, ai fini dello sviluppo e dell’attuazione degli obiettivi dell’impresa, per attività di alta specializzazione, di coordinamento e gestione, ricerca e progettazione, in settori fondamentali dell’impresa, fornendo contributi qualificati per la definizione degli obiettivi dell’impresa”.

 

Vota Questo Articolo:
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *